Salta al contenuto principale

Tu sei qui

Bilancio Aziendale

Rapporto Integrato 2018Quest’anno abbiamo scelto come leit motiv del nostro Rapporto Integrato la figura di Leonardo da Vinci, genio poliedrico che ancora oggi, a cinquecento anni dalla sua scomparsa, rimane uno dei personaggi più affascinanti della storia e a cui è anche dedicato “Dopo la tempesta – la missione segreta di Leonardo da Vinci”, libro che ripercorre il viaggio di Leonardo nei territori friulani ai tempi della Serenissima. Opere e invenzioni del genio vinciano fanno così da sfondo al Rapporto Integrato 2018, che presenta in modo dettagliato i risultati delle nostre attività. Stiamo completando il nostro primo e prezioso “anello” di Economia Circolare che si basa sulla produzione e l’utilizzo del biometano tratto dai rifiuti che raccogliamo nelle case dei Comuni nostri Soci. Abbiamo già acquistato 70 automezzi mossi dal gas naturale, altri 46 saranno acquisiti prossimamente completando così la nostra intera flotta. Oltre al rinnovo del parco veicoli abbiamo inoltre realizzato un impianto di distribuzione di biometano che permetterà di servire 8 mezzi alla volta. Su questa direttrice - che parte dalla raccolta di umido e ramaglie, passando per gli impianti di trasformazione in compost e gas che muove gli automezzi addetti alla raccolta stessa – intendiamo rafforzare sempre di più la nostra azione, estendendola ad esempio alla produzione stessa del biogas. E in prospettiva c’è anche la realizzazione di un impianto di distribuzione nell’area sacilese e il coinvolgimento di MTF azienda nostra controllata che permetterà di portare anche a Lignano Sabbiadoro i notevoli benefici del progetto. 

È motivo d’orgoglio per tutti noi che Papa Francesco, ricevendo la nostra delegazione convocata in piazza San Pietro, abbia espresso compiacimento per il Rapporto Integrato 2017 ispirato alla sua enciclica Laudato Si’ e per i risultati illustrati sullo stesso, invitandoci a proseguire con coraggio nella direzione già intrapresa con i progetti di Economia Circolare. Abbiamo ascoltato le sue parole ancora con maggior soddisfazione perché, sentendo il nome di San Vito al Tagliamento, Bergoglio ha subito ricordato una sua visita nelle nostre terre avvenuta quarant’anni fa. Ora l’augurio del Papa sembra quasi anticipare le prospettive di crescita che derivano dalla scelta di far confluire tutti i Comuni in Società gestite “in house” che, nella nostra provincia, sono Ambiente Servizi e GEA, le quali peraltro già stanno collaborando in previsione di un ingresso della stessa GEA in Eco Sinergie, altra società nostra controllata che si occupa della selezione e del trattamento dei rifiuti ai fini del loro riutilizzo. Quindi è possibile che nei prossimi anni 10-15 nuovi Comuni entrino in Ambiente Servizi. Una possibilità che ci incentiva a puntare verso un altro obiettivo di Economia Circolare: quello di migliorare la qualità del Combustibile ultimo derivato dalla lavorazione del rifiuto secco residuo al fine di renderlo sempre più appetibile agli stabilimenti che ne fanno uso. Sempre a tutela dell’ambiente e a beneficio dei portafogli dei nostri concittadini.